X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.


Sistemi a secco

I sistemi di costruzione a secco, al contrario di quelli ad umido, fanno parte di tutti quei metodi costruttivi e tipologie che non necessitano dell’ impiego di conglomerati quali collanti, malte, intonaci ecc.., che implicano necessariamente l’ utilizzo di acqua d’ impasto, oltre ad una notevole difficoltà di movimentazione di materiali e macchinari per il confezionamento.
In linea generale questi sistemi compensano la mancanza di malte, prediligendo i fissaggi meccanici (viti, bulloni, staffe ecc…) e/o chimici (siliconi, collanti poliuretanici, resine ecc…) portando notevoli vantaggi in termini di lavorabilità e tempi di applicazione, dovuti all’ assenza di tempi di asciugatura e stagionatura delle malte.
 In Italia, forse perché figli di una gloriosa e antica cultura Romana di costruire con malte e laterizi, forse per problematiche legate alla scarsa istruzione in edilizia, i sistemi  a secco sono stati per molto tempo denigrati e messi ai margini delle scelte costruttive e purtroppo ancora oggi sentiamo dire da alcune persone  :
 “le case di cartone non le voglio!”, oppure “con un calcio la parete verrà giù!” e infine “voglio dei solidi e pesanti blocchetti  intonacati, questi si che reggono”
Frasi come queste, oltre che non rispecchiare la realtà, svalutano il nostro patrimonio edilizio, e non tengono in considerazione che l’ Italia è una nazione a fortissimo rischio sismico, cosa che i sistemi a secco non temono.
L’ impiego di sistemi a secco infatti presenta molti più vantaggi rispetto alle murature tradizionali e nel tempo si sono fatti apprezzare, oltre che per le peculiarità già elencate, anche per le loro caratteristiche tecniche.
Vengono largamente impiegati per l’ appunto nei sistemi antisismici, come nel caso di strutture metalliche in carpenterie pesanti o leggere ed ossature di edifici, oppure quando dovesse essere richiesta la presenza di strutture ecocompatibili, come nel caso di case in legno.
Entrambe queste due categorie di edifici sono oggi ormai molto in voga anche in Italia, dopo essere stati impiegati all’ estero con grande successo, si sono integrate perfettamente con altri sistemi a secco quali : massetti a secco, cartongesso, lastre in cemento per esterni ecc…
Sono inoltre un passaggio obbligato per chi voglia costruire case con classi energetiche A+ o case passive secondo le nuove normative Nzeb
Ricapitolando, i sistemi a secco offrono:
- Isolamento acustico elevatissimo e irraggiungibile con le murature classiche;
- Sono completamente antisismici;
- L’ impiego di lastre tecniche e strutture metalliche rendono molto resistenti agli urti le pareti;
- Sono facili e rapidi da installare;
- Isolamento termico elevatissimo e ben ripartito senza il rischio di ponti termici;
- Altissima lavorabilità e possibilità di realizzare le più svariate decorazioni e ambientazioni;
- Resistenti all’ acqua e all’ umidità;


La Cos. Mo. s.r.l. ha creduto da sempre nei sistemi a secco fin dagli anni ’80 offrendo e impiegando i prodotti più innovativi forniti da questo mercato e realizzando nel corso del tempo importanti lavori su costruzioni vecchi e nuove.
Nessuno dei nostri clienti si è mai pentito di aver scelto di costruire con questi nuovi e moderni sistemi ed ha sperimentato su se stesso i vantaggi che questi portano.
Se vuoi saperne di più contattaci!



Sviluppato da Infomyweb.com - Segnalati su Tuscia In Vetrina - Credits