X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.


Cartongesso

Se dici Cos. Mo. dici Cartongesso!
Siamo  stati tra i primi in italia più di 30 anni fa a scommettere ed utilizzare questo materiale.
Nel lontano 1985 il cartongesso era quasi sconosciuto e veniva visto come un materiale estraneo, povero, fratello minore del mattone e del calcestruzzo, ma noi siamo stati i primi in assoluto in tutta la Tuscia a scommettere sulle potenzialità di questo materiale e lo siamo stati per molti anni, prima che questo si affermasse.

Ma che cos’è il cartongesso ?
Detto in parole povere il cartongesso altro non è che una lastra composta da un nucleo di gesso, avvolte fibrorinforzato con fibre, ricoperto da due fogli di cartone resistente che fanno da armatura esterna.
Un materiale piuttosto semplice, ma che nasconde grandi capacità, tra le quali:

- isolamento termico;
- isolamento acustico in quanto fono isolante (in grado di ridurre l’ intensità sonora del rumore aereo tra ambienti) e fono assorbente (ovvero la capacità di assorbire l’ energia sonora che impatta su di esso)
- Capacità di resistere all’ azione del fuoco e il rallentare il propagarsi delle fiamme. Di solito esistono tipi  di lastre additivate con perlite o vermiculite per incrementare ulteriormente questa capacità già propria del gesso e renderlo ancor più performante contro il fuoco;
- Basso assorbimento di umidità. Impiego utile in ambienti come bagni, docce, scantinati, ecc… le lastre dedicate a questo tipo di impiego sono dette “idrofughe” e sono trattate in maniera specifica affinchè possano essere resistenti all’ umidità.

 

Queste lastre sono solo alcune delle tipologie presenti sul mercato, il progredire di nuove tecnologie e la continua ricerca hanno fatto si che nascessero moltissimi altri tipi di lastra, sempre più performati,  in grado di offrire varie prestazioni specifiche o combinazioni di queste, come:

- Lastre ad elevata resistenza meccanica, capaci di resistere ai colpi più duri, per via della loro durezza superficiale. Molto utili in ambienti ad elevato transito come scuole, teatri, gallerie ecc…
- Lastre ad elevate prestazioni acustiche, sempre pronte ad abbattere ogni tipo di rumore;
- Lastre per la schermatura da radiazioni senza piombio, largamente impiegate in sale operatorie, studi dentistici, sale radiografiche ecc… ;
- Lastre che purificano l’ aria. Nate da pochi anni, si sono già affermate sul mercato trovando largo impiego nell’ edilizia residenziale. Al  loro possiedono sostanze che reagiscono con gli inquinanti ambientali, scomponendoli in elementi innocui per la salute;
- Lastre su cui è possibile avvitare direttamente viti e piantare chiodi, in grado di sopportare l’ ancoraggio di pesi notevoli;

La gamma è ampia e risponde ad ogni tipo di esigenza.
Ed è per questo che il settore del cartongesso è in costante crescita anche in tempo di crisi.

Le normative per la costruzione di nuovi edifici e il nuovo modo di costruire sempre più attento al comfort, all’ isolamento termico e acustico e al risparmio energetico non possono fare a meno del cartongesso, che rimane il solo e unico materiale in grado di raggiungere le prestazioni richieste in spessori ridotti. Mantenendo un costo accettabile e una rapidità di realizzazione notevole.



Sviluppato da Infomyweb.com - Segnalati su Tuscia In Vetrina - Credits